Bombshell – La voce dello scandalo


Per poter visualizzare tutti i contenuti del sito dovete disattivare AdBlock o plugin simili

Bombshell - La voce dello scandalo

Titolo Originale: Bombshell – La voce dello scandalo
Nazione: Canada, USA
Genere: Drammatico
Durata: 108′
Anno: 2019

Regia: Jay Roach
Cast: Charlize Theron, Nicole Kidman, Margot Robbie, John Lithgow, Mark Duplass, nie Britton, Kate McKinnon, Allison Janney…

Trama: Un gruppo di donne decide che è arrivato il momento di porre fine allo strapotere di Roger Allies, il capo di Fox News, e alla tossica cultura maschilista che ha caratterizzato l’emittente.Fonte Trama  


Basta registrarsi gratuitamente per vedere tutto il catalogo di CinemaGratis gratuitamente

Durante la registrazione possono essere richiesti dati come nome o mail o carta di credito - Soprattutto questa ultima è necessaria soltanto per avere una registrazione univoca della persona - non verrà addebitato alcun importo sulla vostra carta senza vostra autorizzazione


Note: BOMBSHELL: CONTRO LE MOLESTIE SESSUALI SUL LAVORO
Diretto da Jay Roach e sceneggiato da Charles Randolph, Bomshell si basa su fatti realmente accaduti per raccontare la storia delle donne che hanno portato alla caduta di uno degli uomini più potenti del settore dei mass media, Roger Ailes, colui che ha contribuito a creare l’impero di Fox News. Armate di coraggio e determinate a mettere fine al potere incontrollato di Ailes e ai suoi abusi anche a sfondo sessuale, le donne hanno portato alla luce un sistema di molestie che da tempo era diventato consuetudine all’interno dell’ambiente dell’emittente, piuttosto conservatore. Con il loro comportamento hanno così dimostrato che molestie e abusi non hanno coloro politico: sono semmai frutto di retaggio di errori purtroppo radicati e tacitamente accettati. Ad accendere la miccia nel 2016 è in particolar modo la conduttrice Gretchen Carlson che, una volta licenziata, decide di portare in tribunale la sua vicenda, andando contro l’intoccabile dio dei mass media e il suo sistema. Contro ogni previsione, nel giro di sedici giorni Ailes vede il suo mondo crollare: contro lui si schierano molte altre donne, con in prima fila Megyn Kelly, superstar del giornalismo Fox News. L’eco che la storia ha in tutto il mondo farà da apristrada un anno dopo alle accuse contro il produttore Harvey Weinstein e al movimento globale #MeToo.